24 ottobre 2012

L'importanza del colesterolo


Chiedilo a Tania

Mi ha scritto Giulia,
Una "vecchia conoscenza" di questo blog ;-)
Giulia pone una domanda interessante, che mi offre lo spunto per un post che avevo in cantiere da un po' di tempo.
"Salve Tania! Non so se può aiutarmi, Le scrivo per dei dubbi riguardo il doppio strato fosfolipidico della membrana cellulare. Non capisco come è posizionato il colesterolo e che funzione svolge oltre a regolare la fluidità della membrana. La figura che ho trovato sul mio libro non è molto chiara..è posizionato tra le teste idrofile?
Grazie
Cordiali saluti! (:"


Ciao Giulia,
Bentornata!
In questo post parlerò del colesterolo, della sua importanza e, naturalmente, della sua localizzazione nella membrana cellulare.

Il colesterolo
Il colesterolo è una molecola costituita da quattro anelli:
http://it.wikipedia.org/wiki/Colesterolo
La sua formula è C27H45OH.
Il colesterolo è una molecola molto importante per il nostro organismo: infatti, è un componente della membrana plasmatica ed è il precursore di alcuni ormoni. 
L'organismo umano produce la maggior parte del colesterolo di cui ha bisogno; solo una piccola parte deve essere assunta con l'alimentazione.
La maggior parte del colesterolo viene prodotta dal fegato, a partire dagli acidi grassi saturi. 
Il colesterolo prodotto nel fegato viene in gran parte utilizzato per produrre la bile, una sostanza fondamentale per permettere ai lipidi di essere assorbiti a livello intestinale.
Le cellule epatiche regolano la propria produzione di colesterolo in base alla concentrazione della molecola nel sangue e, quindi, anche in base alla nostra alimentazione. Il fegato è anche l'organo che demolisce il colesterolo in eccesso. 
Una curiosità: il nostro cervello produce autonomamente il colesterolo di cui ha bisogno perchè la molecola non riesce ad attraversare la barriera ematoencefalica che lo protegge.


Colesterolo buono e colesterolo cattivo
Nel sangue il colesterolo viene trasportato da due tipi di proteine. LDL (Low Density Lipoprotein = a basso peso molecolare; "colesterolo cattivo") ed HDL (High Density Lipoprotein = ad alto peso molecolare; "colesterolo buono").
Le LDL trasportano il colesterolo alle cellule per il suo utilizzo.
Le LDL in eccesso possono depositarsi sulla parete delle grandi arterie e portare alla formazione di una placca aterosclerotica: l'elasticità delle arterie diminuisce e la circolazione sanguigna è ostacolata.

http://it.wikipedia.org/wiki/Aterosclerosi
Se alcune parti della placca si staccano, si forma un trombo. Un trombo può occludere un vaso sanguigno, privando di nutrimento e di ossigeno una parte del corpo. Se l'occlusione riguarda le coronarie, che portano ossigeno e nutrimento al cuore, si verifica un infarto; viceversa, se riguarda il cervello, la persona più essere colpita da un ictus.

Le HDL, invece, sono delle proteine spazzine: trasportano il colesterolo in eccesso al fegato per essere demolito ed escreto, attraverso la bile.

Il livello di colesterolo nel sangue
La concentrazione ideale di colesterolo nel sangue è inferiore ai 200 mg/dL.
Un'alimentazione eccessivamente ricca di grassi saturi, di origine animale, porta ad un aumento del colesterolo nel sangue, rispetto ai livelli normali.
Se tali valori sono costantemente sopra della norma, la causa potrebbe essere anche una patologia genetica congenita nota come ipercolesterolemia familiare.
Altre cause del colesterolo alto possono essere le vie biliari ostruite oppure malattie della tiroide (ipotiroidismo) o dei reni.
L’ipercolesterolemia, ovvero il colesterolo alto nel sangue, è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari: patologie delle coronarie, trombosi, arteriosclerosi, angina pectoris  o infarto del miocardio. In questi casi, per ridurre il rischio di malattia, si ricorre alla somministrazione di farmaci specifici ma è fondamentale anche una dieta idonea.

Funzioni del colesterolo
Come ho detto prima, il colesterolo è un ingrediente essenziale della membrana cellulare.
La membrana plasmatica racchiude il contenuto della cellula: è una barriera che regola le sostanze che possono entrare e/o uscire dalle cellula stessa.
È formata principalmente da un doppio strato di fosfolipidi attraversato da proteine.
La membrana plasmatica con i fosfolipidi e le proteine di trasporto (in azzurro).immagine tratta dal seguente articolo: "Membrana." Microsoft® Student 2008 [DVD]. Microsoft Corporation, 2007. Microsoft ® Encarta ® 2008. © 1993-2007 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Per approfondire consiglio questo post: la membrana cellulare ed il ruolo delle proteine.

Il colesterolo si inserisce fra i due strati di fosfolipidi: il suo gruppo -OH (rappresentato come una "pallina" nel disegno) si posiziona vicino alle teste idrofile dei fosfolipidi. In questo modo il colesterolo diminuisce la fluidità della membrana e, allo stesso tempo, aumenta la stabilità meccanica e la flessibilità della cellula. Per dirlo in termini più semplici, il colesterolo è una sorta di “tappabuchi”: impedisce ad alcune piccole molecole di scivolare attraverso il doppio strato di fosfolipidi.
Immagine di  http://www.uic.edu/uic/ Il colesterolo è rappresentato in giallo.
Il colesterolo, inoltre, si aggrega con alcune proteine di membrana e contribuisce alla formazione delle vescicole di trasposto ed agli scambi di sostanze attraverso la membrana stessa. [1]

Lo sviluppo embrionale, la crescita e la divisone cellulare hanno bisogno di colesterolo: il colesterolo, infatti, partecipa alla formazione della membrana cellulare, indispensabile ogni volta che "nasce" una nuova cellula!
Il colesterolo, infine, è la sostanza base per la sintesi della bile e degli ormoni steroidei.

http://it.wikipedia.org/wiki/Bile Immagine estremamente chiara di Wikipedia: l'immagine sembra complessa, ma non è necessario comprenderla nel dettaglio. Basta osservare la prima molecola: è il colesterolo. Dal colesterolo originano gli acidi biliari che sono i componenti della bile: senza colesterolo non si potrebbe formare questa preziosa sostanza in grado di favorire la digestione (e la successiva assimilazione) dei lipidi. 
Interessante immagine di  http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/aromatasi.html L'ho scelta perchè rende l'idea di quanti ormoni si formino a partire dal colesterolo e di come siano strutturalmente simili. Osservate la struttura formata da quattro anelli, presente sia nel colesterolo sia negli ormoni steroidei.
Ecco Giulia: spero che ora ti sia chiaro non solo come si localizza il colesterolo nelle membrane cellulari, ma anche quali funzioni svolge e qual è la sua importanza nell'organismo umano!
Fammi sapere cosa ne pensi, magari lasciando un commento sul blog.
In bocca al lupo per l'esame di citologia!
Se anche voi avete delle domande o delle curiosità da soddisfare leggete qui e scrivetemi!
Tania Tanfoglio


Nota [1]
Questo è un argomento piuttosto complesso che richiederebbe un intero libro di biologia cellulare.
Ti consiglio questo link che illustra in modo approfondito l'endocitosi e parla del ruolo delle caveole: le caveole si formano in corrispondenza di regioni della membrana plasmatica ricche di colesterolo e sfingolipidi (zattere lipidiche).
Un approfondimento ulteriore in questa sede, si allontanerebbe eccessivamente dall'intento divulgativo del blog perchè renderebbe il post di difficile comprensione!



2 commenti:

  1. (Sono Giulia) Grazie! (: è stata molto chiara (:
    Purtroppo non riesco a inserire il mio nome e sto commentando con l'anonimo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia chiaro. Per commentare mettendo il tuo nome devi selezionare Nome/URL dove c'è scritto Rispondi come!
      Ciao Giulia e in bocca al lupo per l'esame di citologia!

      Elimina

placeholder
placeholder