05 febbraio 2013

Il cuore

Iniziamo quest'avventura con Annamaria, Linda, Sara e Giuditta che ci parlano del cuore.

Il cuore è un organo che funge da pompa per la circolazione del sangue all'interno dei vasi sanguigni; è situato a livello del torace, tra i due polmoni, sopra il diaframma e dietro allo sterno, che funge da protezione.

Le sue dimensioni sono pari a quelle di un pugno e pesa circa 250 grammi; è un muscolo striato ma auto-contrattile, ovvero involontario. Il cuore, quindi, batte spontaneamente e la sua frequenza è di circa 75 battiti al minuto nell'adulto e 120 nel bambino; in caso di eccessivo sforzo, il cuore può raggiungere i 150 battiti al minuto.
Il cuore: muscolo striato, involontario dal peso di circa 250 grammi. Disegno realizzato da Sara.
La parte destra e sinistra del cuore sono divise verticalmente dal setto interatriale; all'interno si distinguono 4 cavità: atrio destro, ventricolo destro, atrio sinistro e ventricolo sinistro.
L’atrio destro comunica con il ventricolo  destro tramite la valvola tricuspide, mentre l’atrio sinistro comunica con il ventricolo sinistro tramite la valvola bicuspide o mitrale.
Queste valvole impongono al sangue di circolare a senso unico, dall'atrio al ventricolo, mai viceversa.
Con il termine "ciclo cardiaco" ci si riferisce la successione dell’attività ritmica del cuore:: la sistole è la fase di contrazione, la fase opposta, di rilassamento, è la diastole.

L'interno del cuore. Disegno realizzato da Sara

La parte destra del cuore pompa il sangue povero di ossigeno, proveniente dalle cellule dell'organismo, ai polmoni dove viene ri-ossigenato.
La parte sinistra del cuore riceve il sangue ossigenato dai polmoni e, attraverso le arterie, lo invia alle diverse parti del corpo.  Cerchiamo di capire come funziona con un semplice schema:
  • Le vene cave (vena cava superiore e vena cava inferiore) raccolgono tutto il sangue ricco di anidride carbonica e lo trasportano all'atrio destro del cuore.
  • Il sangue passa dall'atrio destro al ventricolo destro, separati dalla valvola tricuspide.
  • Dal ventricolo destro il sangue entra nell'arteria polmonare.
  • Tramite le ramificazioni dell'arteria polmonare, il sangue arriva ai polmoni dove cede l'anidride carbonica e si arricchisce di ossigeno.
  • Il sangue ricco di ossigeno torna all'atrio sinistro attraverso le ramificazioni delle vene polmonari.
  • Dall'atrio sinistro, tramite la valvola bicuspide, il sangue arriva al ventricolo sinistro.
  • Dal ventricolo sinistro si origina l’aorta (arteria più grande di tutto il corpo); il sangue, tramite le sue diverse ramificazioni, porta ossigeno a tutte le cellule del nostro corpo e ne preleva l'anidride carbonica. Questo scambio avviene a livello dei capillari.
E per concludere, vi lasciamo con un video riassuntivo che abbiamo trovato su YouTube



Annamaria, Linda, Sara e Giuditta

4 commenti:

  1. Ottimo inizio. Complimenti alle ragazze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riferisco! Purtroppo poche di loro sanno come commentare su un blog (potrei chiedere al prof di informatica di rimediare a questa carenza :-) Per molte di loro internet coincide con FB e, naturalmente, si naviga con il telefonino...

      Elimina
  2. Bravissime! Vi incoraggio continuate cosi io
    studio anatomia e molto difficile cosi almeno mi fate la voglia di studiarla..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo,
      Grazie per i complimenti! Ricorda che l'anatomia è difficile ma molto affascinante!
      Ciao,
      Tania

      Elimina

placeholder
placeholder