07 febbraio 2013

Il sangue

Nei giorni scorsi vi abbiamo presentato il cuore e la circolazione sanguigna. Oggi Francesca e Melissa ci parleranno del sangue.

Il sangue è un tessuto connettivo liquido che circola nei vasi sanguigni; è composto da elementi corpuscolati sospesi nel plasma.
Il sangue fornisce le sostanze necessarie alle cellule, come nutrienti e ossigeno, e allontana i prodotti di rifiuto.

Composizione
Il sangue umano è un liquido rosso rubino (arterioso) o rosso violaceo (venoso); ha una viscosità circa 4 volte superiore a quella dell'acqua. Negli esseri umani rappresenta circa il 7% del peso corporeo. Nell'uomo adulto sano, il sangue è formato per il 55% da una parte liquida, detta plasma, e per il 45% da una parte corpuscolata (cellule o frammenti di cellule). Nella donna adulta sana le percentuali sono leggermente diverse: la parte liquida è  60%, mentre la parte corpuscolata il 40%.


Plasma
Il plasma è un liquido di giallo composto per il 90% da acqua, per il 7% da proteine, per lo 0,1% da altre sostanze organiche e per lo 0,9% da sostanze inorganiche.
La proteina maggiormente rappresentata nel sangue è l'albumina; ci sono numerose globuline, ovvero gli anticorpi, che partecipano alla difesa immunitaria. Un'altra proteina indispensabile è il fibrinogeno, prodotto dal fegato ed indispensabile per la formazione dei coaguli.
Il plasma contiene anche zuccheri, principalmente glucosio, lipidi, come i trigliceridi e i fosfolipidi, e numerosi ioni (magnesio, sodio, potassio, calcio, per fare qualche esempio).


La parte corpuscolata
Le cellule del sangue, che costituiscono la parte corpuscolata, si dividono in: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

Gli eritrociti (o globuli rossi) sono più numerosi del sangue: nell'uomo adulto raggiungono i 5 milioni, nella donna 4,5 milioni. Hanno la forma di un disco biconcavo e non possedendo nucleo.
La membrana plasmatica conferisce agli eritrociti la possibilità di modificare velocemente la loro forma per poter scorrere anche nei capillari.

I leucociti (o globuli bianchi) sono cellule più grandi ma meno numerose dei globuli rossi: in condizioni normali la loro concentrazione nel sangue è di circa 7000 in ogni millimetro cubo di sangue; essi hanno, inoltre, il compito di difendere l'organismo dagli attacchi di agenti patogeni, in quanto possono raggiungere la sede dove c'è un infezione.

I trombociti (o piastrine), infine, svolgono un ruolo importante nella coagulazione del sangue. Esse non sono vere cellule ma frammenti. Quando un vaso sanguigno è danneggiato, vengono richiamate nella zona interessata e formano il coagulo. La concentrazione delle piastrine nel sangue è di circa 250'000 in ogni millimetro cubo di sangue.

Ecco un disegno riassuntivo:
Francesca e Melissa

2 commenti:

  1. Dopo il cuore, il sangue era d'obbligo. Anche qui un ottimo lavoro da parte delle ragazze. Aspetto il prossimo "capitolo".
    Un saluto
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani i gruppi sanguigni! :-)
      Ciao,
      Tania

      Elimina

placeholder
placeholder