15 dicembre 2013

Incrocio tra conigli a pelo lungo e conigli a pelo corto: discrepanza tra risultati osservati ed attesi

Chiedilo a Tania

In questi giorni rispondo ai questi di Martina.
Ecco cosa mi ha scritto.

Salve Tania,
Sono Martina e sono iscritta al secondo anno di biologia; ho un esame di genetica a breve, ma non ho chiaro come risolvere un paio di quesiti, potresti aiutarmi? Grazie in anticipo.

Primo esercizio
Il pelo corto nei conigli è dovuto a un gene L dominante e il pelo lungo al suo allele
recessivo l. Un incrocio fra una femmina dal pelo corto e un maschio dal pelo lungo
ha prodotto 1 coniglio dal pelo lungo e 7 conigli dal pelo corto.
a. Quali sono i genotipi dei genitori?
b. Quale rapporto fenotipico era atteso nella generazione filiale?
c. Quanti degli otto conigli nati dovevano avere presumibilmente pelo lungo?

Secondo esercizio
Un gene dominante W produce nei cani pelo duro; l’allele recessivo w produce un pelo morbido. Un gruppo di eterozigoti con pelo duro sono incrociati tra loro e la loro progenie F1 viene sottoposta a un incrocio di prova. Si determinino i rapporti genotipici e fenotipici attesi ottenuta dall'incrocio di
prova.


Ciao Martina,
ti aiuto volentieri: la soluzione, una volta compresa, ti sembrerà certamente più semplice del previsto. Oggi risolvo il primo problema, domani il secondo.

Prima di tutto, schematizzo i dati dell'esercizio:
  • LL = pelo corto
  • Ll = pelo corto
  • ll = pelo lungo
Abbiamo un incrocio tra un maschio pelo lungo ll e una femmina pelo corto L? (uso il ? perchè non so se la femmina sia eterozigote Ll o omozigote dominante LL).

La prima cosa da decidere è proprio il genotipo della femmina. Infatti abbiamo due possibilità:
  • LL = pelo corto
  • Ll = pelo corto
Per decidere quale sia il genotipo corretto, basta osservare la progenie: 1 coniglio dal pelo lungo (ll) e 7 conigli dal pelo corto (L?).
La femmina è certamente eterozigote Ll, viceversa questa coppia non avrebbero mai potuto avere una progenie a pelo lungo omozigote recessiva (ll).

Il primo quesito è risolto.
Con questo semplice ragionamento abbiamo stabilito con certezza che il genotipo dei genitori è: maschio pelo lungo ll e femmina pelo corto Ll.

Non ci resta che fare un quadrato di Punnett per vedere quali sono i risultati attesi.
Quadrato di Punnettll x Ll

L
l
l
Ll
ll
l
Ll
ll
50% conigli pelo lungo ll
50% conigli pelo corto Ll

Penso sia questo aspetto del problema ad aver messo Martina in difficoltà: risultati attesi e risultati ottenuti non coincidono! 
Può capitare: pensate a quelle coppie che hanno 4 figli maschi oppure 4 figlie femmine. I risultati attesi sarebbero stati molti diversi: 2 maschi e 2 femmine. Questo, tuttavia, non vuol dire che una coppia non possa avere solo figli maschi (o solo figlie femmine). Non vi pare? :-)

Inoltre, leggendo attentamente il testo del problema, si capisce chiaramente che dobbiamo aspettarci una discrepanza tra i risultati attesi e i risultati osservati. Lo si capisce leggendo i due quesiti cui dobbiamo ancora rispondere:
b. Quale rapporto fenotipico era atteso nella generazione filiale?
c. Quanti degli otto conigli nati dovevano avere presumibilmente pelo lungo?

Non ci resta che rispondere:
Il rapporto fenotipico atteso nella generazione filiale era 1:1 ovvero 50% pelo lungo e 50% pelo corto.
In tutto sono nati 8 conigli: 1 coniglio dal pelo lungo e 7 conigli dal pelo corto. Stando ai risultati attesi, calcolati attraverso il quadrato di Punnett, di questi 8 conigli metà avrebbe dovuto avere il pelo lungo e metà avrebbe dovuto avere il pelo corto. La risposta all'ultima domanda, dunque, è 4 conigli.

Che ne dici Martina?
Fammi sapere se è chiaro. Attendo un tuo riscontro prima di scrivere il secondo post per te.
Un saluto,
Tania Tanfoglio



1 commento:

  1. È stata davvero gentilissima, il suo sito mi sta tornando davvero utile per moltissime cose, è funzionale e davvero esplicativo!
    Grazie ancora, saluti
    Martina

    (Commento giunto via e-mail)

    RispondiElimina

placeholder
placeholder