10 dicembre 2014

Capire i Disturbi Specifici dell'Apprendimento

Oggi voglio condividere con i miei colleghi e con i lettori del blog alcune risorse didattiche che ho realizzato in questo periodo.

A molti docenti è sicuramente capitato di dover spiegare in classe cosa sono i Disturbi Specifici dell'Apprendimento (D.S.A.). In questi casi, per i ragazzi può essere molto difficile immedesimarsi e comprendere un problema che non hanno mai vissuto. Per questo motivo, ho deciso di sperimentare una serie di attività per aiutarli a comprendere meglio.

Per prima cosa, ho proposto loro questa scheda per riflettere sugli strumenti che ciascuno di noi utilizza per apprendere: in alcune circostanze, alcuni compagni avranno bisogno di strumenti diversi, senza che questo sminuisca il loro risultato o renda meno importante (o più facile) il traguardo raggiunto.
Cliccate sull'immagine per scaricare la risorsa.


Successivamente ho proposto in classe la visione del film Stelle sulla terra: si tratta di un film drammatico del 2007 diretto da Aamir Khan; racconta la storia di un bambino con problemi che saranno riconosciuti come Disturbi Specifici dell'Apprendimento solo in un secondo momento.


Infine, ho proposto quella che, per me, è l'attività più importante.
Mi sono ispirata al video Come può essere così difficile? con Richard D. Lavoie, direttore della Eagle Hill School Outreach, video che vi consiglio caldamente di vedere prima di iniziare quest'ultima attività in classe (durata: 1h e 10 min).


Nella dispensa ho riproposto tutti i materiali presentati da Richard D. Lavoie e li ho strutturati come attività didattiche da proporre ai ragazzi.
Cliccate sull'immagine per scaricare la risorsa.


Ho deciso di pubblicare sul blog questi materiali perché penso che possano essere utili ai colleghi che devono affrontare questo delicato argomento con i loro allievi.

Se le attività che vi ho proposto oggi vi sembrano interessanti, condividete!! E, se vi va, lasciate un commento nello spazio sottostante!

Grazie,
Tania Tanfoglio

13 novembre 2014

The world's biggest vacuum chamber: esperimenti di caduta dei gravi nel vuoto

Uno spettacolare video della BBC sulla caduta dei corpi in assenza di aria, nella camera a vuoto più grande del mondo; è raro vedere un esperimento di questo tipo fatto così... in grande!

Davvero emozionante!

Da far vedere a tutti gli alunni per introdurre l'argomento!

Buona visione,
Tania Tanfoglio

11 novembre 2014

What is Ebola? - Un video

Questa presentazione, realizzata da Geert Coppens con Moovly.com, spiega quali sono le cause ed i sintomi dell'ebola; la presentazione è in inglese, ma le immagini semplici ed intuitive la rendono facilmente comprensibile a tutti. Il messaggio è chiaro: l'importante è attuare tutte le norme di prevenzione.



What is Ebola? from Geert Coppens


Il video può essere utile sia a chi è alla ricerca di informazioni semplici ed attendibili sia agli insegnanti che vogliono parlare dell'argomento in classe.
Tania Tanfoglio

10 novembre 2014

How the sun sees you - Gli effetti del sole sulla pelle

Questo post è per le mie allieve di II EST: da oggi siamo una classe web 2.0 a tutti gli effetti!

Per restare in tema multimediale, pubblico il video che abbiamo visto in classe in modo che possiate rivederlo quando volete.

Il video mostra come appare la nostra pelle con una telecamera che registra le immagini usando la luce ultravioletta anziché la normale luce visibile.


Le radiazioni ultraviolette sono costituite dai raggi UVA, UVB e UVC.
Immagine dal sito: http://www.my-personaltrainer.it/cosmetici-categorie/luce-solare.html

Grazie a questa particolare telecamera sono visibili i cambiamenti della pelle che noi normalmente non vediamo a occhio nudo. 
Cambiamenti legati all'età, agli agenti atmosferici e, sopratutto, le radiazioni ultraviolette del sole e delle lampade abbronzanti.

Il video inoltre mette in luce molto chiaramente l'effetto protettivo degli occhiali da sole e delle creme solari.

Il titolo mi sembra particolarmente azzeccato: How the sun sees you





Riassumo con un'immagine i principali effetti del sole sull'epidermide:
Immagine dal blog http://www.blog-estetica.it/
A questo link potete trovare un interessante post per approfondire l'argomento

Per restare in tema, pubblico anche questa bella infografica sugli effetti del sole, che potete vedere anche con i vostri nuovi tablet! Sapevate che esiste la sindrome compulsiva da sole o tanoressia?


Infografica dal sito http://www.esseredonnaonline.it
Tania Tanfoglio

31 luglio 2014

Il sorriso di Candida: cortometraggio che tratta il tema dell'Alzheimer

Con questo voglio invitare i lettori di Science For Passion a cliccare "Mi piace" sulla Pagina del cortometraggio "Il sorriso di Candida", che tratta il tema dell'Alzheimer.

Il cortometraggio è patrocinato dal CNR, dall'Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA) e dalla Croce Rossa Italiana (CRI), e porta in primo piano questa malattia al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni.

Questo il link:
https://www.facebook.com/sorrisodicandida


Tania Tanfoglio

18 luglio 2014

Spiralizzazione della conchiglia in Lymnaea peregra: effetto materno

La trasmissione di alcuni geni nucleari dipende esclusivamente dal genotipo materno: esso determina direttamente il fenotipo della progenie. Il genotipo paterno e quello della progenie stessa, invece, non hanno alcuna influenza sul fenotipo.
Questo fenomeno è noto come effetto materno.

I geni a effetto materno, infatti, codificano mRNA e proteine con un ruolo importante nelle prime fasi dell’embriogenesi e influenzano lo sviluppo di un certo fenotipo.

L’effetto materno è visibile nella trasmissione del tipo di spiralizzazione della conchiglia della chiocciola Lymnaea peregra: il senso di torsione della sua conchiglia dipende, infatti, da una coppia di alleli nucleari che presentano questo tipo di effetto.

Queste chiocciole sono ermafrodite e possono riprodursi sia attraverso incroci sia attraverso autofecondazione.

Cerchiamo di chiarire questo particolare meccanismo di trasmissione, partendo da un'immagine:
Immagine tratta da qui: scaricare il PDF per approfondire

SITUAZIONE 1: PRESENTATA A SINISTRA NEL DISEGNO GRANDE:






GENERAZIONE PARENTALE

Femmina DD senso di torsione della conchiglia: destrorsa
Maschio dd senso di torsione della conchiglia: sinistrorsa

Dal loro incrocio si ottiene una F1 eterozigote Dd influenzata dall'effetto materno: tutti gli individui della F1 sono destrorsi, come la madre.








SITUAZIONE 2: PRESENTATA A DESTRA NEL DISEGNO GRANDE:





GENERAZIONE PARENTALE
Femmina dd senso di torsione della conchiglia: sinistrorsa
Maschio DD senso di torsione della conchiglia: destrorsa

Dal loro incrocio si ottiene una F1 eterozigote Dd influenzata dall'effetto materno: tutti gli individui della F1 sono sinistrorsi, come la madre.











ORA ANALIZZIAMO ATTENTAMENTE IL PASSAGGIO DALLA F1 ALLA F2

Gli individui della F2 vengono ottenuti attraverso l'autofecondazione della F1.

Quando gli individui della F1 vengono auto-fecondati, nella F2 si ottiene un rapporto genotipico in perfetto accordo con le leggi di Mendel:
F1: Dd x Dd
F2: 1DD : 2Dd : 1dd

Con:
D = allele dominante (destrorso)
d = allele recessivo (sinistrorso)

Il rapporto fenotipico osservato è, invece, completamente diverso: le chiocciole sono, infatti, tutte destrorse.
Questa incongruenza è dovuta all'effetto materno.
Le madri della F1 sono Dd: l'allele D della madre è dominante sull'allele d e causa la forma destrorsa della conchiglia della chiocciola, indipendente dal suo genotipo.


INFINE ANALIZZIAMO IL PASSAGGIO DALLA F2 ALLA F3

Quando i membri della F2 vengono auto-fecondati, la generazione F3 mostra un rapporto fenotipico 3:1 tra destrorsi e sinistrorsi. Questo rapporto corrisponde ai genotipi delle femmine della F2.
Le femmine con genotipo DD (1) e Dd (2) daranno nella F3 conchiglie con una torsione destrorsa; Le femmine con genotipo dd (1) daranno, invece, necessariamente conchiglie con una torsione sinistrorsa, dato che nella madre non è presente l'allele D.


Spero di aver chiarito questo interessante quanto complesso argomento!
Un saluto a tutti i miei lettori e... Buone vacanze!
Tania Tanfoglio

10 giugno 2014

L'anatomia del viso: la presentazione e il video

Oggi vi propongo la fase conclusiva della sperimentazione didattica relativa ai processi di apprendimento nell'era del Web 2.0 e la didattica per EAS.

Alla mia presentazione delle lezioni, segue il risultato finale: un video realizzato interamente dalle ragazze della classe I estetica.
Io mi sono limitata alla supervisione dell'attività in aula e al montaggio.



Complimenti ragazze!
E... Buone Vacanze!
Tania Tanfoglio

Related posts

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...